Mercoledì 21 giugno – Palazzo Pamphilj, permesso speciale

Si aprirannno per noi le porte di uno dei più prestigiosi palazzi della Diplomazia mondiale: Palazzo
Pamphilj. Costruito a metà del 1600 da Girolamo Rainaldi per la nobile famiglia Pamphili, lo splendido palazzo nobiliare, affacciato sulla scenografica Fontana dei Fiumi opera del Bernini, dal 1920 ospita l’Ambasciata del Brasile a Roma. Il nucleo originario, su Piazza Pasquino, crebbe con progressive acquisizioni sino a raggiungere le dimensioni attuali. Legato, oltre al pontificato di Innocenzo X, il palazzo lo è anche, e forse soprattutto, all’opera della potentissima cognata del papa, Donna Olimpia. La storia di palazzo Pamphilj può esser letta come metafora del potere di una grande famiglia, desiderosa di mostrare alla città lo sfarzo raggiunto. Innocenzo X chiamò per la realizzazione della Piazza e del Palazzo gli artisti più influenti del suo tempo: Bernini, Borromini, Rainaldi, Algardi e Pietro da Cortona, di cui potremmo ammirare l’imponente ciclo pittorico nella Galleria con le storie della vita di Enea, vero spazio barocco della residenza, ricco di effetti illusionistici. All’interno del Palazzo visiteremo i saloni decorati dai più noti artisti del Seicento romano: da Agostino Tassi a Gaspard Dughet.

Info: prenotazione obbligatoria.

Apt. ore ore 15,15 in Piazza Navona, 10.

Prenotazione entro il 10 giugno con la comunicazione del nome, cognome e numero del documento di identità di ciascun partecipante. Costo € 8,00.

La prenotazione alle visite guidate è sempre obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *