Via GIULIA, “un’isola” toscana nel cuore di Roma

Splendidi scenari rinascimentali e barocchi si aprono lungo la via progettata nel 1508 da Donato Bramante per Giulio II Della Rovere, papa dalle idee straordinariamente lungimiranti, fin dal suo avvento al soglio, elaborò un programma politico di vaste proporzioni improntato sulla Renovatio Romae, che naturalmente coinvolgeva anche l’assetto urbanistico della città. L’ideazione di un asse viario destinato eminentemente ai servizi, che avrebbe facilitato i collegamenti tra le diverse parti della città, che in quell’epoca andavano assumendo un’importanza economica oltreché sociale sempre maggiore, comincia ad interessare il papa intorno al 1508.

INFO: apt. ore 19,30 via Giulia angolo Lungotevere dei Tebaldi (all’altezza di Ponte Sisto)

costo € 10,00 comprensivo della visita guidata e dell’uso dei whispers

La prenotazione alle visite guidate è sempre obbligatoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *