LE FORME DELL’ACQUA: IL NINFEO DELL’UCCELLIERA A VILLA CELIMONTANA – PERMESSO SPECIALE

Il Ninfeo, uno dei pochi elementi sopravvissuti dell’assetto originario della Villa Mattei, è un ambiente sotterraneo realizzato in epoca rinascimentale, posto in origine al di sotto dell’uccelliera a destra del casino nobile, distrutta nel sec. XVIII. La struttura era un tempo costituita da una scalea che saliva, tra ripiani pavimentati a mosaico di tessere di marmo, all’interno del muro di sostruzione del giardino superiore fino a un ninfeo ad abside vivacemente ornato: questo presenta, nella fascia più bassa, un rivestimento a “tartari”, fatto di scaglie di marmo, cubetti di pomice e concrezioni calcaree disposti a mosaico secondo moduli geometrici, mentre la parte superiore è ornata con intonaci colorati, arricchiti da frammenti di marmi colorati, e da gruppi di conchiglie, scelte per la loro forma e per la brillantezza madreperlacea. L’ambiente fu successivamente arricchito da una fontana per la quale, nel 1613, tale “Battista scultore” eseguì un tritone su cavallo marino che versava acqua; ma questo assetto fu cancellato nel XVIII secolo, quando il ninfeo venne trasformato in un luogo dove fermarsi a riposare godendo della frescura dell’ombra.

INFO:

  • Apt. ore 16,50
  • in via della Navicella 12, all’ingresso di Villa Celimontana;
  • costo € 8,00 + bgt €4,00;
  • Prenotazione obbligatoria al 3478249859 o info@resantiquae.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *