ISTITUTO GIAPPONESE DI CULTURA E GIARDINO GIAPPONESE – VISITA IN ESCLUSIVA AL GIARDINO E ALLA MOSTRA KIMONO, OVVERO L’ARTE D’INDOSSAR STORIE.

Grande quasi 1500 metri quadrati, il giardino dell’Istituto è un tripudio di ciliegi, iris, pini e glicine, realizzato dall’architetto giapponese Ken Nakajima, riproduce alla perfezione l’atmosfera del Sol Levante. Il laghetto con ninfee, la cascata, le rocce e ancora le isole, lo tsuridono cioè la veranda, il ponticello e il tôrô, la lampada di pietra, proiettano il visitatore nel mondo nipponico, in perfetto stile Sen’en (giardino con laghetto). Profumi, colori, il paesaggio naturale, tutto ricorda il Giappone. Non manca però, anche un tocco tutto italiano testimoniato dalla presenza degli ulivi. Oltre al giardino l’architettura dell’edificio dell’Istituto Giapponese progettato da Yoshida Isoya nel 1962, rappresenta il tempio della cultura nipponica.La mostra KIMONO, ovvero l’arte d’indossar storie, in quattro sezioni ispirate a religione, infanzia, tradizione e natura, che vanno dipanando intrecci narrativi e icone su tessuto. Una selezione di pregiati kimono della prima metà del secolo scorso mostra risvolti sociali, strascichi antropologici e storie, tessute e ricamate. La visita al giardino e alla mostra è offerta a titolo gratuito dall’Istituto Giapponese di Cultura.

INFO:

  • apt alle ore 15,45 all’angolo tra viale Bruno Buozzi e via Antonio Gramsci;
  • è richiesto solo un contributo di € 5,00 per le spese di organizzazione e accompagnamento.
  • Prenotazione obbligatoria entro il 18 novembre al 3478249859 o info@resantiquae.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *