Un viaggio alla scoperta di un territorio quasi inesplorato, al limite del mondo considerato greco dai greci, e al di fuori delle comuni rotte turistiche. Verso Oriente, oltre il mito di Alessandro il Grande, al confine dell’antica Tracia, una delle regioni più tormentate e più particolari dell’intera Grecia. Da millenni terra di confine, proiettata ad Oriente e con la Turchia dietro l’angolo; le origini delle comunità umane di questa regione si perdono nella notte dei tempi e per tutta l’età classica proprio dalla Tracia si diffusero culti misterici e riti legati alla leggenda di Orfeo rendendo la regione la meta di pellegrinaggi e ritiri spirituali, per poi diventare il granaio dell’Impero Bizantino e dell’Impero Ottomano.

Macedonia Orientale e Tracia (5 giorni – 4 notti)
Programma dettagliato
:

primo giorno – giovedì 24 ottobre
giornata dedicata alla visita di Thessaloniki: la città di Alessandro Magno
Arrivo a Thessaloniki e transfer per il nostro gruppo in Hotel****. Inizieremo poi la conoscenza della città di Thessaloniki o Salonicco, dove si respira un’aria cosmopolita, caratterizzata dalle belle architetture ottocentesche, i palazzi signorili, i negozi eleganti e i caffè alla moda. Nel corso della sua lunga storia fu saccheggiata da Goti, Slavi e Saraceni; nel 1430 cadde sotto il dominio dei Turchi, e dopo il 1492 crebbe con l’afflusso di 20.000 ebrei sefarditi cacciati dalla Spagna, che contribuirono a farla divenire una delle città più ricche d’Oriente.

Dopo il pranzo libero, tour della città con suoi straordinari monumenti. Inizieremo con le mura bizantine e la Torre di Thessaloniki, conosciuta anche come Heptapyrgion o Yedi Kule, che sorge sulla collina della città alta. L’Acropoli di Salonicco fu eretta sotto Teodosio I nel IV secolo e rafforzata in età bizantina e turca. Dalle sette torri del “Castello” si potrà ammirare un panorama eccezionale sulla città, il suo porto e ed il mar Egeo. Continueremo la visita con l’Agora romana, l’Arco trionfale innalzato nel 303 d. C. per celebrare le vittorie dell’imperatore Galerio e la splendida Rotonda, Aegios Geòrgios, costruita come mausoleo per Galerio e poi trasformata in chiesa intorno al 400 e infine in moschea nel 15911. Il Museo archeologico di Salonicco è celebre per gli splendidi tesori ritrovati nelle tombe della dinastia macedone. Gioielli, diademi in oro, vasi in argento o bronzo dorato, e un grande cratere che racconta il mito di Dioniso formano il grandioso tesoro di Macedonia. Provengono dalle tombe di Dervéni, dalla penisola Calcidica e da Ólinthos. In fine giornata raggiungeremo la Torre Bianca, uno degli elementi architettonici più noti e riconoscibili di Salonicco, che chiude la prospettiva dell’animato lungomare.
Rientro in Hotel per la cena e il pernottamento.

secondo giorno – venerdì 25 ottobre – Amfipoli, Filippi, Kavala
Dopo la prima colazione in Hotel, partenza per il sito archeologico di Amfipoli, che in epoca macedone fu una potente città del regno, sede anche di una zecca reale e luogo della famosa battaglia tra Atene e Sparta; visiteremo le chiese paleocristiane, le fortificazioni, il celebre leone di Amfipoli, parte di un grande monumento funerario e il museo.
Ci sposteremo poi per la visita del sito archeologico di Filippi, patrimonio Unesco dal 2016. Nella piana di Filippi si svolse nel 42 a.C. la celebre battaglia che contrappose gli eserciti di Bruto e Cassio, i due principali cospiratori ed assassini di Giulio Cesare, a quelli dei triumviri Antonio, Ottaviano e Lepido. L’espressione popolare “Ci rivedremo a Filippi” è usata per significare che prima o poi si arriverà alla resa dei conti e presagio di avverso destino. Sembra che proprio a Filippi l’apostolo Paolo abbia fondato la prima chiesa cristiana sul suolo europeo nel 49/50 d.C. Tappa quindi a Kavala, considerata la “porta del Cristianesimo in Europa”. Sbarcarono infatti nei suoi pressi l’apostolo Paolo e i suoi compagni di viaggio, nel secondo viaggio missionario e iniziarono da qui la loro opera di evangelizzazione. Il suo antico nome era Neapolis, città fondata da coloni greci nel VI secolo a.C., con il nome di “città nuova”. La sua importanza storica ebbe inizio con la battaglia di Filippi: da Kavala provenivano i rifornimenti alimentari all’esercito di Ottaviano che ne determinarono la vittoria. Quando vi giunse, l’apostolo Paolo qui battezzò la prima donna in Europa, Lidia: un battistero ricorda l’episodio narrato negli Atti degli Apostoli.
Pranzo libero.
Sistemazione in Hotel **** a Kavala, cena e pernottamento.

terzo giorno – sabato 26 ottobre – Thassos
Escursione dell’intera giornata a Thassos, l’isola più settentrionale del Mar Egeo. Visiteremo il delizioso capoluogo dell’isola, lasciandoci trasportare dai colori vivaci delle strette stradine del centro centro storico, fitto di negozietti dove potremo fermarci per lo shopping. Vedremo inoltre il museo e il sito della città antica. Durante il giro dell’isola faremo sosta al sito Archeologico di Alikes e all’imponente monastero di Archagellos, situato lungo le scogliere della costa sud dell’isola.
Pranzo libero.
Rientro a Kavala.
Cena e pernottamento in albergo a Kavala.

quarto giorno – domenica 27 ottobre – Stagira, Arnea, Salonicco
Partenza da Kavala, visita del sito archeologico di Stagira, la città natale del grande filosofo Aristotele, e sosta nel pittoresco e antico villaggio di Arnea con le sue architetture di legno e pietra, quindi proseguimento per Salonicco.
Completeremo la nostra giornata con una mini crociera nel Golfo Termaico, un modo particolarmente suggestivo per ammirare la città.
Pranzo libero.
Sistemazione in albergo a Salonicco.
Cena e pernottamento in albergo.

quinto giorno – lunedì 28 ottobre
Mattinata libera per acquisti
Pranzo libero
Appuntamento in hotel per il trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia

INFO TECNICHE

  • prenotazioni entro il 10 luglio 2019 con versamento del primo acconto di € 195,00 e comunicazione dei dati anagrafici di tutti i partecipanti
    c/c intestato a Res Antiquae IBAN IT94F0200805253000104406852
  • le condizioni e le tempistiche di pagamento del saldo verranno comunicate all’atto della prenotazione
  • tempi rapidi nella prenotazione del viaggio potranno consentire prezzi competitivi per l’acquisto dei biglietti aerei (ad oggi il costo è di circa 60€ A/R)

COSTO:
quota a persona in camera doppia € 595 (con min 15 partecipanti) € 535 (con più di 19 partecipanti)
quota in camera singola € 705 (con min 15 partecipanti) € 645 (con più di 19 partecipanti)


La quota comprende:

  • 2 notti in Hotel **** a Salonicco con trattamento HB (mezza pensione)
  • 2 notti in Hotel **** a Kavala con trattamento HB (mezza pensione)
  • guida locale in lingua italiana per tutte le escursioni e le visite guidate
  • tutti i transfer in pullman GT (compresi quelli da e per l’aeroporto di Salonicco)
  • ingressi ai siti archeologici e musei
  • biglietti traghetto per l’isola di Thassos
  • organizzazione e assistenza tecnica e culturale durante tutto il viaggio a cura della Res Antiquae


La quota non comprende:

  • mini crociera nel Golfo Termaico (gratuita ma con obbligo d consumazione a bordo di almeno 5€)
  • l’assicurazione di viaggio
  • i biglietti aerei (per il cui acquisto possiamo, per chi lo richiede, provvedere noi al costo di 5€ a biglietto)
  • la tassa di soggiorno (4€ a camera al giorno)
  • i pranzi liberi
  • le bevande ai pasti
  • quanto non espressamente indicato alla voce “La quota comprende”



VOLI

Appuntamento all’aeroporto di Roma Ciampino con i partecipanti e disbrigo delle formalità per l’imbarco

Volo di andata Ryan Air FR7068 delle ore 6,45 da Roma Ciampino con arrivo a Salonicco alle ore 9,30

Volo di ritorno Ryan Air FR7069 da Salonicco alle ore 16,10 ed arrivo a Roma Ciampino alle ore 16,50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *