Sulle orme del Grand Tour: il Parco degli Acquedotti – domenica 18 ottobre

Tra storia ed archeologia, il Parco degli Acquedotti, uno dei più grandi e suggestivi spazi verdi della città, nel Parco Regionale Suburbano dell’Appia Antica, deriva il suo nome dal fatto che qui si trovava il fondamentale snodo della rete idrica dell’antica Roma, dove si intersecavano, si congiungevano e si sovrapponevano gli acquedotti che rifornivano di acqua la Capitale, le raffinate ville patrizie, le terme e le fontane. La natura selvaggia e ancora quasi incontaminata e i romantici paesaggi hanno incantato da sempre grandi artisti, letterati, pittori paesaggisti, e i giovani aristocratici che intraprendevano il Grand Tour, come viaggio di formazione. Potremo ammirare i resti della villa di Quinto Servilio Pudente, uno dei più ricchi fabbricanti di laterizi del tempo di Adriano e le magnifiche arcate dell’Aqua Claudia, dell’Anio Novus, dell’Aqua Marcia e dell’acquedotto Felice, che hanno fatto da sfondo a tanti film dal dopoguerra in avanti, e in ultimo la “Grande Bellezza”.

INFO: Apt. h. 10,30 davanti alla chiesa di San Policarpo, Piazza Aruleno Celio Sabino (metro A fermata Giulio Agricola), costo visita guidata €10,00, comprensivo dei whispers. Prenotazione obbligatoria a info@resantiquae.it con nome, cognome e cellulare di ciascuno dei partecipanti, max 15 pax. Si consiglia di indossare scarpe comode; è sempre obbligatorio l’uso della mascherina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *